(Durante e) Dopo di noi e Sollievo

Nel progetto di vita di una persona con disabilità e della sua famiglia vi è una fase molto delicata che è la separazione delle due anime di un unico organismo, per motivi diversi, fino alla morte o impossibilità ad accudire, del/i caregiver. Per progettare questo momento bisogna pianificare un ccompagnamento definito Sollievo per alleviare le fatiche dell’assistenza durante la vita che consiste in un distacco di poche ore o alcuni giorni, dei famigliari o di chi assiste la persona, per accettare la futura separazione con la sicurezza che il proprio caro sarà rispettato, aiutato e coinvolto nel suo progetto di vita con la dignità che merita ogni essere umano.

Questo avvicinamento al distacco graduale, tramite quel sollievo che oggi ancora non trova spazio adeguato nella nostra regione come in altre realtà, permetterà di progettare il futuro Dopo di Noi trasmettendo tutte le competenze, i modi di comunicare, i bisogni, le aspettative, i modi agire e di sorridere, con una forte attenzione al MANTENIMENTO delle competenze acquisite, affinché la persona con disabilità, ancorché anziana, non sia considerato una paziente terminale, ma una persona con competenze proprie, viva e inclusa nella società che ha contribuito a costruire a Suo modo. Entrambe queste due fasi, concatenate tra loro, necessitano di esperienza e di spazi adeguati. Non da ultimo rispettosa della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità art 19, che sancisce il diritto di tutte le persone con disabilità a vivere nella società con la stessa libertà di scelta delle altre persone invitando gli Stati parti ad adottare misure efficaci ed adeguate per facilitare il pieno godimento dea pare delle persone don disabilità di tale diritto nonché la loro piena integrazione e partecipazione alla società.

Sostieni TUPY e aiutaci a realizzare i nostri progetti