Nôtre Maison

inizialmente progettato per ottenere una sede in Torino, luogo in cui l’80% dei casi sanitari viene trasferito per cure di II e III livello in nosocomi Piemontesi. Ci siamo resi conto però che in Valle d’Aosta esistono molteplici casi di famiglie con bimbi e ragazzi disabili e sarebbe più efficace formulare progetti più mirati al nostro territorio vista la mancanza di centri ludici ricreativi GRATUITI dove questi nuclei possano trovare sollievo.


Puntiamo a costruire/ ottenere una sede per la nostra associazione gestita interamente da volontari formati. Abbiamo già idea del tipo di struttura e delle eventuali opere di adattamento.
Essa dovrà avere un grosso salone dove poter accogliere e svolgere attività ludico ricreative volte al mantenimento delle capacità residue dei ragazzi, giochi di gruppo, riferite alla propria situazione clinica; il salone potrà essere utilizzato per svolgere corsi volti ai caregivers, famiglieri e assistenti per una corretta gestione della situazione (corretta movimentazione e carichi per salvaguardare anche la salute di chi assiste un disabile; disostruzione, BLS, BLSD, oppure semplici corsi di cucina, gruppi di sostegno etc).


Vorremmo creare stanze per la fisioterapia/ psicomotricità, (attualmente l’associazione contribuisce alla spesa del professionista su richiesta di uno
specialista, per i casi in cui debba essere superiore alle ore destinate dal SSN), logopedia e altre tecniche di rilassamento efficaci per diverse patologie (sia per gli utenti che per i caregivers).
Vorremmo avere uno spazio sufficiente per creare la zona SOLLIEVO, e mettere in atto stanze adibite al DOPO DI NOI e alla VITA INDIPENDENTE cooprogettando assieme ad una cooperativa l’eventuale gestione dei servizi, anche in collaborazione con l’AUSL VDA e il dipartimento regionale Sanità e Politiche sociali.
Entrambe queste due fasi (DOPO DI NOI e SOLLIEVO), concatenate tra loro, necessitano di esperienza e di spazi adeguati e quindi la nostra intenzione è quella di contribuire con il nostro progetto a creare sollievo negli spazi comuni dello stabile in questione e/o nei locali che al momento ipotizziamo ai piani superiori dedicati principalmente al Dopo di Noi anche tramite esperienze di co-housing con personale adeguato in modo da poter essere una esperienza concreta di applicazione dell’attuale normativa nazionale legge 112/2016, legge 328/2000, legge 162/1998 etc…,

Sostieni TUPY e aiutaci a realizzare i nostri progetti